martedì 7 agosto 2012

NANOMATERIALI NEI COSMETICI


Nanomateriali in cosmesi  
Capita molto spesso ultimamente di leggere di articoli, a volte allarmanti, altre rassicuranti relativamente all'uso di nanoparticelle nei prodotti cosmetici.  Ma cosa sono? Perchè vengono utilizzati e in quali settori? 

Innanzitutto la nanotecnologia indica qualunque disciplina scientifica in grado di trattare e realizzare materiali le cui dimensioni sono al miliardesimo di metro.

 Per saperne di più : Nanometro nm

  • Nanomateriali di misura da 1 a 100 nanometri. 

Quando si parla di nanomateriali la mente ci porta ad associarli a sostanze puramente artificiali, da labboratorio. Di fatto  di queste particelle sono costituite anche sostanze naturali ad esempio il latte materno, le argille minerali, ecc.... 
Da diversi anni le nanotecnologia hanno dato un importantissimo ausilio alla tecnologia dai microcomponenti dei computer alla biomedicina e da qualche anno rientrano nelle materie prime cosmetiche. 
Nanoemulsioni e nanopigmenti sono ad oggi le più diffuse. 
Le nanoemulsioni in particolare, formate da goccioline O\A garantiscono efficienza sia in termini tecnici al cosmetico, sia in apporto di liidi eudermici. Le nanoemulsioni, inoltre, permettono di inglobare le sostanze funzionali (ese le vitamine) e mantenerle attive, proteggendole da stress ossidativi. 
In assoluto ad oggi i cosmetici dove le nanotecnologie trovano maggiore applicazione sono i prodotti solari. 
Impiegati come filtri UV principalmente nei prodotti a protezione alta, vengono impiegati nano pigmenti quali biossido di titanio e ossido di zinco, che garantiscono una maggiore protezione, in maniera uniforme, della pelle. 


Cosa dice la legge? 
Attualmente i composti nanotecnologici non compaiono nella normativa vigente. questo non esclude che di fatto anche questi ingredienti cosmetici siano sottoposti a controlli dagli organi preposti. 
Cosa cambierà? 
Dal 2013 entrerà in vigore il nuovo regolamento europeo che sostituirà l'attuale regolamento in materia di cosmetici. 
per quanto riguarda le nanotecnologie ecco in sintesi le novità che comporterà il nuovo regolamento. 

  • Definizione di nanomateriale si pensa che tale definizione alquanto generica sarà sogetta a diverse modifiche prima di divenire definitiva  


  • L'articolo n16 sarà interamente dedicato ai nanomateriali, dove si daranno direttive circa l'iter a cui sarà sottoposto il prodotto prima della sua commercializzazione. 

Il nuovo regolamento stabilisce l'obbligo di indicare in etichetta nella lista degli ingredienti la presenza di nanomateriali. Dopo il nome dell'elemento seguirà la dicitura NANO fra parentesi.   
Esempio di INCI con la presenza di ingrediente NANO
Di seguito un utilissimo documento UNIPRO relativo alla gestione dei nanomateriali nei prodotti cosmetici. 




12 commenti:

  1. Le nanotecnologie sono ormai ovunque. Ne ignoravo la presenza nei solari.
    Maryd

    RispondiElimina
  2. è molto interessante e utile conoscere anche l'approccio legislativo

    RispondiElimina
  3. Per la salute, questo ed altro. Il tuo post informativo mi piace, anche a mo' di cultura generale.

    RispondiElimina
  4. Grazie di averci dato queste info su un argomento non conosciuto è diffuso ancora come i nanomateriali in cosmesi, non sapevo della loro presenza nei solari

    RispondiElimina
  5. Un punto di vista diverso per parlare di cosmesi: interessante!

    RispondiElimina
  6. Molto interessante, non ero a conoscenza dell'uso di nanomateriali nella cosmetica

    RispondiElimina
  7. Sai che mi hai proprio dato delle informazioni di cui ero ignara! Articolo interessante

    RispondiElimina
  8. Ti ringrazio per aver fatto chiarezza su un aspetto di cui tendenzialmente si parla poco. Bell'articolo, ricco di spunti!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono molto graditi. Grazie Francesca.