lunedì 14 dicembre 2015

Coming soon.. Dalle piante agli oli essenziali.

Dalle piante agli olii essenziali , un viaggio attraverso i metaboliti primari e i secondari, la droga vegetale il tempo balsamico e la raccolta, l'essiccazione e la conservazione della droga, fino ad arrivare agli olii essenziali.
Sarà questo il prossimo articolo che tratteremo in Feshion And beauty, seguitemi e a breve l'articolo.
A presto Francy. 

domenica 13 dicembre 2015

Sopracciglia, come avere una forma perfetta per il nostro viso. Intervista alla truccatrice Gullo Nicoletta.




Buon giorno cari amici , 
continuando il nostro percorso sulla depilazione, oggi vi propongo un'intervista fatta alla mia collega truccatrice Gullo Nicoletta.  



Mi sono fatta dare qualche "dritta" a riguardo  delle sopracciglia.  
Sappiamo tutti , infatti, quanto la loro forma influenza le caratteristiche del viso. 


  • D:Nicoletta, quali sono le regole di base che dobbiamo tenere in considerazione per determinare la forma corretta delle nostre sopracciglia?
  • R: Per determinare la morfologia del volto ci basiamo sulle regole di Leonardo
Vediamo i vari punti: la larghezza degli occhi , la distanza tra gli stessi e la larghezza della base del naso devono essere uguali. 
la larghezza della bocca a riposo deve essere uguale alla distanza tra le iridi. 
La parte superiore dell'orecchio deve essere allineata con le sopracciglia 
La parte inferiore dell'orecchio deve essere allineata con la punta del naso. 
Gli occhi devono essere a metà dell'altezza complessiva della testa.  
  • D: Parliamo  delle sopracciglia, la loro struttura. 
  • R: Le sopracciglia sono composte da tre parti: 
1- base centrale delle sopracciglia : 
in questa zona il pelo cresce in maniera verticale, pertanto troviamo diverse "fasce " che le rendono folte e ben visibili. 
2-punto luce: generalmente corrisponde al punto più alto della sopracciglia ed è il punto che ne determina l'angolazione, l'altezza e tutta l'espressività del volto. 
3- coda della sopracciglia: è in genere la parte più rada di tutto l'arco sopraccigliare ma anche spesso quello con più "mancanza di forma" 

  • D: come possimo creare la sopracciglia perfetta? 
  • R: Ci sono tre riferimenti che ci dicono dove e quando" togliere"o "mettere" per raggiungere la forma più adatta al nostro volto, prendendo come riferimento il punto base, facendo corrispondere i punti che vi ho segnato con A, B e C, nella seguente immagine.



 Determinata tale struttura procediamo secondo la seguente leggenda: 

X: tolgo 
O: aggiungo 



 X: tolgo: epilazione o pinzetta

 O: aggiungo : permanente( tatuaggio)

Make up:
 Matite da utilizare per disegnare il pelo e creare dei piccoli peletti nelle aree dove il pelo sopraccigliare manca. 
 Ombretto serve per infoltire o marcare delle aree sopraccigliari che risultano poco evidenti o marcate.    


Grazie alla mia collega Nicoletta per la sua disponibilità, spero che questi suoi consigli vi possano essere utili. 
fatemi sapere le vostre impressioni nel box dei commenti qui sotto. 

Leggi anche 

 Viaggio nella storia della depilazione 

Tecniche estetiche di depilazione/epilazione

sabato 5 dicembre 2015

Tecniche di depilazione oggi. Parliamo di ceretta, strisce depilatorie,creme depilatorie .



Oggi è  disponibile sul mercato  un'ampia gamma di prodotti e/ o soluzioni studiate per eliminare in modo più  o meno duraturo i peli superflui.   







                           DEPILAZIONE ?EPILAZIONE?








SOLUBILIZZANTI Polysorbate 20, Polysorbate 80, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, PPG-26-Buteth-26. COSA SONO?

                                                                  




Leggendo la lista degli ingredienti dei vostri prodotti cosmetici vi è capitato di notare  queste sostanze? Un breve approfondimento per capire di cosa si tratta e che funzione hanno.

  • Polysorbate 20
  •  Polysorbate 80,
  • PEG-40 Hydrogenated Castor Oil,
  •  PPG-26-Buteth-26.  








Di cosa si tratta?   
Sono sostanze dette solubilizzanti.




Per comprendere meglio la loro funzione parliamo di SOLUBILIZZAZIONE:


Dispersione di una sostanza isolubile in un dato mezzo in forma colloidale. 
In pratica si ha un solvente ( quasi sempre l'acqua), un tensioattivo detto solubilizzante in concentrazione superiore alla sua concentrazione micellare critica (CMC) e  una sostanza insolubile nel solvente che si dispone all'interno delle micelle formate dal tensioattico.  
Il sistema che ne risulta è monofasico e trasparente.





Le sostanze solubilizzanti sono di fatto tensioattivi ad alto HBL (15-18) e quindi solubili in acqua. 
il rapporto tra sostanza da solubilizzare e solubilizzante varia di solito da 1:2 fino a 1:10.


HLB
È una scala stabilita da Griffin che consente di selezionare i Tensioattivi.
Tale sistema include valori numerici da (0) lipide a (20) acqua che indicano l' affinità  idro - lipo.
Per comodità  di calcolo , i valori numerici corrispondono  a una percentuale divisa per 5.
Se consideriamo il valore 20 esso indica il 100%  di idrofilia ( 20x5=100)
In base a questa scala gli emulsionanti vengono  classificati in : 

0/2 bassa  idrofilia
2/6 bassa idrofilia
6/8 idrofilia intermedia
8/16 alta idrofilia
12/20  solubilizzanti

CONCENTRAZIONE MICELLARE CRITICA approfondimento nel sito Chimichiamo 


INCI di un tonico dove è presente un solubilizzante.  

Acqua (Water), Glycerin,Centaurea Cyanus Flower Water,Chamomilla recutita (matricaria) Flower Water ,Citrus Arantium Amara ( Bitter Orange) Flower Water,Rosa centifolia Flower Water,Tilia cordata Flower Water,Polysorbate 20,Mel/Honey,Glucose,Aloe Barbadensis leaf Juice Powder,
Soluble Collagen,Phenoxyethanol,Sorbitol,Ethylhexylglycerin ,Sodium Glutamate,Urea,Glycine,
Hydrolized Wheat Protein,Lactic Acid,Sodium PCA,Panthenol,Tetrasodium Glutamate Diacetate,
Parfum (ragrance) 

Ti potrebbe interessare anche :  
La tensione superficiale eperimenti

Avete domande? Lasciatemi i vostri commenti nel box qui sotto.
Grazie Francy.