giovedì 14 dicembre 2017

LE MASCHERE PER CAPELLI alleate della nostra bellezza.


Buon giorno amiche, eccoci con un approfondimento sulle maschere, alleate ideali per una chioma in forma. 

Personalmente, viste le caratteristiche dei miei capelli: lunghi, naturalmente ricci e trattati (meches) delle maschere non posso davvero farne a meno.  In particolare poi, in  periodo dell’anno,  spesso notiamo un cambiamento delle caratteristiche del capello con un peggioramento in generale della loro qualità e bellezza.   Ci appaiono  opachi, secchi e sembrano aver perso la brillantezza.
 Le cause sono sicuramente da ricercarsi nel  danneggiamento delle cellule della cuticola, l'estate appena passata , il sole, la salsedine il cloro della piscina...

La cuticola,  questa sottilissima guaina elastica è composta di squame microscopiche sovrapposte e coese costituite principalmente da cheratina, una scleroproteina (proteina dura) contenente numerosi aminoacidi (cistina e glicina); vitamine e minerali (calcio, magnesio e zinco). Quando si fessura lascia esposti gli strati più interni del capello non consentendo più al fusto di difendersi dalle aggressioni atmosferiche e climatiche dei mesi più freddi dell’anno in cui s’intensificano l’uso di phon e piastre per l’asciugatura e si usano cappelli o cappucci che non permettono la corretta traspirazione del cuoio capelluto.
 Il trattamento cosmetico indispensabile per consentire ai capelli di ritrovare salute e bellezza deve prevedere l’applicazione di una maschera specifica  per ripristinare il corretto equilibrio fisiologico e poi mantenere una condizione di normalità. I capelli già deboli e destrutturati sono esposti a smog e inquinamento.Questi fattori esogeni, talvolta associati anche a cause endogene come variazioni ormonali, patologie, assunzione di farmaci o diete non equilibrate portano i capelli a perdere sempre più morbidezza, luminosità, con tendenza a spezzarsi e alla formazione di sgradevoli doppie punte. La moderna tecnologia cosmetica specializzata nel settore dei prodotti hair-care mette a disposizione molteplici tipologie di maschere ad azione intensiva adatte alle più diverse esigenze con effetti visibili e immediatamente apprezzabili.
Dopo l’azione detergente dello shampoo è importante, con la frequenza più indicata, alternare all’uso del balsamo a effetto districante, l’utilizzo di una maschera condizionante scelta in funzione delle reali condizioni e bisogni dei capelli. . Se in genere i balsami applicati dopo lo shampoo devono essere risciacquati dopo uno o due minuti, le maschere hanno una texture dalla consistenza densa e corposa studiata appositamente per “aggrapparsi” al fusto del capello per tutta la durata del tempo di posa che può andare da cinque a venti minuti in base al prodotto  Le maschere dal punto di vista dell' eccipienti sono  emulsioni cremose, formulate con pH leggermente acido, ricche in oli, cere e burri e un’elevata percentuale di principi attivi funzionali d’origine naturale, bio-tecnologica e sintetica. L’azione esercitata rispetto al balsamo è molto più intensa ed è pensata per condizionare il fusto del capello, ossia fissarsi intorno a esso come una pellicola invisibile, aumentandone lo strato proteico per renderlo immediatamente più consistente e voluminoso, meno fragile e quindi più resistente. Per un risultato ottimale vi consiglio di  attenervi scrupolosamente alle modalità d’uso fornite dal produttore e in genere riportate sul retro delle confezioni, in quanto esistono maschere che si possono applicare prima o dopo lo shampoo e richiedono dosi, frequenza d’uso e tempi di posa che variano in base alle necessità, al tipo di capello e alla sua lunghezza.

 Ecco le principali tipologie di maschere in commercio e la funzione dei principali ingredienti in esse contenute. 

Idratanti-e protettive per capelli normali brillanti, soffici al tocco, docili al pettine e senza doppie punte. Lisci, ricci o mossi, questi sono i capelli forti e sani che si definiscono normali in quanto caratterizzati da fusto e cuoio capelluto senza anomalie. Per mantenere quest’equilibrio perfetto, è determinante l'uso di una maschera arricchita con ingredienti che rispettino la fibra del capello e lo mantengano sano. Ideali sono sostanze definite a livello cosmetico eudermiche come l’olio di germe di grano e di albicocca. Il primo svolge sui capelli un’intensa azione idratante, elasticizzante e ammorbidente grazie all’elevato contenuto di acido linoleico, oleico e una frazione insaponificabile ricca di tocoferoli e fosfolipidi.
 L’olio di albicocca, ottenuto dalla pressione a freddo dei noccioli d’albicocca, è molto ricco di vitamine E ed F ed è utilizzato per le sue proprietà emollienti e protettive che esaltano la brillantezza dei capelli e neutralizzano l’attacco dei radicali liberi. Nelle formulazioni è molto utile anche l’acido pantotenico usato in cosmesi in forma stabie con il nome di d-Pantenolo o provitamina B5. È spesso riduttivamente definito un ingrediente idratante; in realtà è in grado di trattenere le molecole d’acqua garantendo a lungo il giusto tasso d’umidità dei capelli e integrarne il fattore d’idratazione quando carente. La sua capacità di penetrazione nell’epidermide del cuoio capelluto è molto lenta ma capace di equilibrare con delicatezza il grado d’assorbimento del sebo da parte della cuticola del capello stesso, evitando così l’appesantimento del capello. Un’altra sostanza che aumenta la resistenza dei capelli e li protegge attivamente dalle aggressioni climatiche e ambientali è la glicerina d’estrazione vegetale che conferisce straordinaria elasticità. È una sostanza funzionale  di tipo igroscopico che assorbe facilmente l’umidità presente nell’aria dell’ambiente circostante. Svolge così un’azione umettante in grado di restituire ai capelli idratazione e ritardare l’evaporazione dell’acqua presente naturalmente nel fusto.

Nutrienti-ristrutturanti per capelli secchi .
I capelli secchi sono facilmente riconoscibili. Alla vista si presentano opachi, privi di luminosità e spesso con doppie punte; al tatto sono particolarmente ruvidi ed è subito avvertibile la mancanza di sebo soprattutto nelle punte.
Si elettrizzano facilmente e non mantengono a lungo la piega. Spesso anche il cuoio capelluto tende a desquamarsi rendendo evidente una forte disidratazione. In questo caso le maschere devono esercitare un’azione intensamente nutriente e relipidizzante capace di rendere i nostri capelli nuovamente lucenti e morbidi.
.La soluzione è rappresentata da formule di trattamento arricchite con oli a base di burro di semi di Illipè e latte o burro di karité, dall’elevato contenuto di acidi grassi insaturi (oleico, linoleico, palmitoleico), ad azione nutritiva ed effetto anti-crespo. Molto utilizzato è anche l’olio di avocado, eccellente emolliente che oltre agli acidi grassi, contiene lecitina, vitamine e insaponificabile in grado di apportare morbidezza estrema e un effetto setificante. L’ottil palmitato è utile per riequilibrare la carenza di lipidi causata dalla minore produzione di sebo da parte delle ghiandole pilosebacee. Il sebo, infatti, si comporta come un lubrificante naturale che protegge il capello in tutta la sua lunghezza. In sua assenza, ingredienti come le ceramidi, lipidi d’origine vegetale ricavati da soia, avena, grano e frumento o in alcuni casi di sintesi, hanno un ruolo barriera in grado di ridurre l’evaporazione dell’acqua transe-pidermica, migliorare l’idratazione dello stelo oltre e assicurare la coesione del cemento intercellulare. Negli ultimi anni, la ricerca ha messo a disposizione dell’industria cosmetica le straordinarie proprietà di sostanze che derivano dalle ceramidi: la fitosfingosina e altri particolari sfingolipidi (si tratta sempre di sostanze grasse), che non solo sembrano avere gli stessi effetti delle ceramidi, ma presentano il vantaggio di una maggiore capacità di penetrazione in profondità come la glucosamina che riesce a ricompattare e “cementare” le squame sollevate della cuticola riducendone la permeabilità e rendendo il fusto di nuovo liscio e omogeneo ossia in grado di riflettere la luce in modo uniforme e donare una minore sensazione di porosità al tatto.
Fortificanti-riparatrici per capelli fragili .
Sono fragili i capelli sottili, devitalizzati o momentaneamente indeboliti. Sono tendenzialmente sani, ma hanno uno spessore di corteccia ridotto rispetto ai capelli normali che li rende molto delicati. Reagiscono alle aggressioni esterne di tipo climatico (sole e vento), meccanico (energici colpi di spazzola, asciugature con trazioni), trattamenti chimici ripetuti e a squilibri interni causati da stress, affaticamento fisico o carenze alimentari, devitalizzandosi e stressandosi con un ulteriore assottigliamento e perdita di volume. È indispensabile l’uso costante di una maschera soprattutto in caso di lavaggi frequenti, che aumenti lo strato proteico intorno al fusto per renderlo più robusto e quindi esteticamente più voluminoso. Preziosa nelle formulazioni è la presenza di fitocheratina, proteina del grano idrolizzata, composta da aminoacidi della cheratina che penetrando nel “cuore” del capello riesce a colmare i “vuoti” tra le fibre, causati dallo sfibramento della cuticola capillare e restituisce corposità e resistenza, migliorandone visivamente l’aspetto. Per restituire energia e vitalità rendendo il fusto più elastico e pettinabile sono molto usati i semi di lino dalla cui spremitura a freddo si ricava un olio dal caratteristico colore paglierino che tende a formare dove applicato un film che tende a solidificare e si rivela un ottimo lucidante, ammorbidente e sigillante delle doppie punte.
L’olio di argan estratto dall’Argania spinosa, pianta originaria del Marocco. Ricco di vitamina E è di fondamentale importanza per neutralizzare i radicali liberi, ritardare i processi di invecchiamento dei capelli e migliorare la microcircolazione del cuoio capelluto. L’olio di jojoba costituito da lipidi è un olio protettivo che abbina a un’elevata capacità di penetrazione e assorbimento da parte della fibra capillare, una caratteristica attività filmogena preziosa alleata per proteggere i capelli dall’azione dannosa dei raggi solari. Completano in genere le formule, principi attivi termo-protettivi, che difendendo la cuticola dal calore dell’asciugatura e agenti condizionanti cationici di ultima generazione che regalano eccezionale pettinabilità permettendo di districare anche i capelli lunghi senza spezzarli.

Protezione colore per capelli normali e trattati Sono studiate per proteggere i capelli naturali e quelli trattati con tinture, meches o colpi di sole dallo sbiadimento o ingiallimento causato dalle radiazioni solari. Anche il capello naturale cioè non trattato risente dell’effetto disseccante di sole e vento. Il deterioramento della cuticola e la successiva perdita della melanina hanno effetti sul fusto . Una vera e propria foto-ossidazione della cheratina che si può evitare utilizzando maschere nella versione senza risciacquo nei giorni che precedono l’esposizione e maschere da lasciare in posa dopo giornate di sole intenso senza protezione. Questo tipo di formule può contenere proteine della seta e del cashmere che contengono aminoacidi ad azione protettiva e antiossidante come la sericina che aumenta l’idratazione e la resistenza del capello perché crea una barriera filmogena su tutta la lunghezza del fusto del capello avvolge lo stelo del capello con una sottilissima guaina che previene l’invecchiamento precoce della fibra cheratinica. Sono necessari i filtri UV che proteggono il capello dallo sbiadimento come il gamma orizanolo filtro naturale UVA contenuto nell’olio che si estrae dal riso. Per difendere i capelli dal sole e dal vento è utile anche l’olio di macadamia estratto dalla noce di una pianta coltivata nelle isole Hawaii, che ha la proprietà di mantenere stabile e ottimale il grado d’idratazione dei capelli. Anche nel settore tricologico si comporta come un ottimo integratore l’estratto botanico della radice di ginseng ricco di oligoelementi facilmente assorbibili in grado di aumentare resistenza e forza dei capelli indeboliti con inoltre un effetto illuminante sui capelli opacizzati. Altri ingredienti come ceramidi e vitamina E lavorano in sinergia per fortificare le zone indebolite rinforzando la fibra capillare. L’aloe vera usata sotto forma di gel reidrata lo stelo e lenisce la cute spesso irritata per trattamenti coloranti a pH troppo elevato. Dona inoltre brillantezza e funge da sigillante all’interno della struttura del capello evitando lo scolorimento o il viraggio delle riflessature.

Ed ecco alcune delle maschere che utilizzo. Se volete il mio parere su quale preferisco basta chiedermelo nei commenti. 
A presto 
Francy. 


VITAMINO COLOR A-OX L'OREAL PROFESSIONAL.
LISS UNLIMITED CHERATINOL COMPLEX L'OREAL
EXPERT REPARATION FRANCK PROVOST


VITAMINO COLOR A-OX L'OREAL PROFESSIONAL. inci


EXPERT REPARATION FRANCK PROVOST


LISS UNLIMITED CHERATINOL COMPLEX L'OREAL INCI



7 commenti:

  1. Le uso spesso non posso farne a meno.. di solito applico una maschera idratante visto che ho i capelli molto secchi

    RispondiElimina
  2. Io non faccio mai maschere perché mi appesantiscono troppo i capelli. Piuttosto uso l'olio di macassar la sera prima di andare a dormire e il giorno dopo faccio lo shampoo.

    RispondiElimina
  3. Sono sempre alla ricerca di nuove maschere per i capelli, i miei purtroppo sono molto fragili. Grazie per i consigli li proverò assolutamente! :)

    RispondiElimina
  4. Ho trovato il tuo articolo molto esaustivo. io ho capelli molto fini e ne perdo molti, ma ogni tanto, per renderli più morbidi, metto un po' di crema sulle punte. accoglierò il tuo consiglio sul prodotto e lo proverò senz'altro: tra l'altro Provost è un ottimo marchio

    RispondiElimina
  5. Le maschere sono la VITA per i nostri capelli! Mi piace farne almeno una a settimana e applicare degli oli idratanti per qualche ora sulle lunghezze prima di ogni shampoo

    RispondiElimina
  6. Grazie per questo articolo..anche io sono alla ricerca della maschera perfetta in modo da tener curati i miei cappelli.

    RispondiElimina
  7. Io adoro le maschere! Ormai l’ho inserito nella mi routine essendo che ho i capelli molto ricci, mi aiutano tantissimo

    RispondiElimina

I vostri commenti sono molto graditi. Grazie Francesca.