mercoledì 31 gennaio 2018

Siliconi vietati nei cosmetici, Cyclomethicone e cyclopentasiloxane.

IL FATTO

Siliconi vietati nei cosmetici? Cyclomethicone e cyclopentasiloxane.

11 Gennaio 2018 il REACH apporta una modifica nell'allegato XVII del regolamento (CE) n.1907/2006 in relazione alla restrizione di due siliconi volatili , rispettivamente il D4 e il D5, Cyclomethicone e Cyclopentasiloxane.






REACH è l’acronimo  del Regolamento per la Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e Restrizione delle sostanze chimiche. Il Regolamento è entrato in vigore il 1° giugno 2007 e ha l'obiettivo di razionalizzare e migliorare il precedente quadro legislativo in materia di sostanze chimiche dell'Unione europea (UE). Il REACH istituisce inoltre l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) che svolge un ruolo centrale di coordinamento e di attuazione nell'intero processo. L'ECHA ha sede a Helsinki (Finlandia) e ha il compito di gestire i processi di registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche, al fine di garantirne la coerenza in tutta l'Unione europea.


La modifica specifica:


1. Non è ammessa l'immissione sul mercato nei prodotti cosmetici da eliminare con acqua in concentrazione pari o superiore allo 0,1 % in peso dell'una o dell'altra sostanza dopo il 31 gennaio 2020. 

2. Ai fini della presente voce, per “prodotti cosmetici da eliminare con acqua” si intendono i prodotti cosmetici quali definiti all'articolo 2, paragrafo 1, lettera a), del regolamento (CE) n. 1223/2009 che, in condizioni d'uso normali, sono eliminati con acqua dopo l'applicazione.»


Ora, che sia proprio il REACH a pronunciarsi sui tanto odiati siliconi fa si che la notizia sia subito diffusa, amplificata e sopratutto distorta nel web da quella parte di tifoseria pro eco-bio che sui siliconi ha fondato l'intera esistenza. 
E' così che, senza neanche averla approfondita , letta, capita la notizia diventa terrorismo cosmetico!
Finalmente dice qualcuno, i fatti ci danno ragione. Da oggi nessuno potrà più controbattere sulla tossicità di tali sostanze. 
Ma è davvero così? 
A leggere con neanche tanta attenzione il testo della modifica ci si rende conto che la restrizione (viste le percentuali di fatto un divieto) riguarda solo i prodotti da risciacquo, ovvero quelli che, dopo l'applicazione vengono immediatamente rimossi e finiscono  nello scarico provocando un accumulo nell'ambiente. 
Non vengono minimamente citati i prodotti senza risciacquo, nei quali i siliconi volatili evaporando non procurano nessun effetto a livello ambientale. 
E' importante notare che il normatore non fa minimamente menzione a termini quali la  tossicità sulle persone. 

CONCLUDENDO:
I due siliconi volatili presenti principalmente nei prodotti per il make up, continueremo a trovarli nella lista degli ingredienti dei nostri cosmetici ma tali non contravverranno  ad alcuna normativa.






Cosa sono i siliconi?
I siliconi
Sono polimeri* semi-organici che si ricavano dalla silice (SiO2) la cui struttura base è R-O-Si-O-R- (Si= silicio, O= ossigeno, R=radicale organico).
A seconda della lunghezza della catena polimerica si hanno siliconi liquidi, semisolidi e solidi. L'uso di queste sostanze si è notevolmente sviluppando in campo cosmetico: i siliconi, infatti, si dimostrano ottimi eccipienti in quanto in grado di formare un film protettivo sulla cute che permette una completa traspirazione da parte di quest'ultima.
I siliconi di più recente formulazione economizzano la produzione, in quanto possono essere lavorati a freddo, inoltre sono idrorepellenti e ben scorrevoli, rendono quindi meno untuosi e appiccicosi unguenti e creme da massaggio.
La loro struttura particolare, consente di realizzare cosmetici protettivi e nel contempo idratanti.
Le emulsioni siliconiche non irrancidiscono, non irritano e sono prive di tossicità. Per questi motivi possono trovare impiego anche nei paidocosmetici (cosmetici per bambini).
Molte preparazioni cosmetiche hanno ricevuto notorietà e fortuna grazie all'impiego di questi prodotti. In genere tutti i prodotti "barriera" li contengono, dalle creme per le mani ai prodotti solari.
È da ricordare anche il loro uso come additivi migliorativi in svariati prodotti (ad esempio come antischiuma). Un recentissimo impiego che ha determinato una vera e propria esplosione è stato negli shampoo, ai quali conferiscono eccezionali proprietà districanti e filmogene.
I principali derivati siliconici sono i seguenti: Dimetilpolisilossani, Dimetilpolisilossani copolioli e Amodimetilpolisilossani.
Non esiste quindi un silicone unico, ma una serie di materiali con una caratteristica in comune: la presenza degli elementi silicio e ossigeno.
È proprio il monotono ripetersi di questa alternanza Si-O-(Si-O)n... che costituisce la spina dorsale di questi prodotti chimici e ne determina quindi alcune delle più particolari proprietà.
L'elevata forza del legame Si-O, rispetto ai comuni legami carbonio-carbonio o carbonio-ossigeno, determina l'alta stabilità chimica e termica di questi derivati; mentre dalla notevole lunghezza dei polimeri risulta una bassissima resistenza alla rotazione e quindi, in definitiva, una enorme flessibilità.
Questo fatto ha due conseguenze: la prima è quella di permettere la libera rotazione delle catene laterali che genera così la particolare sensazione "vellutata"; l'altra è quella di permettere all'interno della struttura polimerica la facile diffusione di molecole gassose. Il che, tradotto nelle formulazioni cosmetiche, significa la formazione di film traspiranti sulla superficie della pelle.
*Polimeri: molecole a lunga catena nelle quali un determinato gruppo atomico è ripetuto numerose volte.



31 commenti:

  1. E' interessantissimo questo post!
    Che piacere averti scoperta!
    Mi sono subito aggiunta ai tuoi lettori fissi, il tuo blog è troppo bello da leggere!

    RispondiElimina
  2. Grazie Luisa , mi fa un immenso piacere il tuo apprezzamento. Ben Venuta e spero di continuare ad interessarti.
    Francesca.

    RispondiElimina
  3. Offri sempre dei post interessanti e di facile comprensione.Grazie di condividere con noi queste informazioni sui prodotti cosmetici e sui siliconi soprattutto per me che sono una frana in materia

    RispondiElimina
  4. La regolamentazione in cosmetica è fondamentale, spesso si pensa che non esista affatto ma non è così, brava bel post!

    RispondiElimina
  5. Mi piace come ogni volta tu riesca a spiegare concetti di cosmetologia che prima sentivo nominare, ma non capivo a fondo!
    Mi sto facendo davvero una cultura grazie a te!

    XOXO

    Cami

    www.paillettesandchampagne.com

    RispondiElimina
  6. Se ho ben capito, non potranno più essere utilizzati in prodotti come shampoo e detergenti struccante. Be', io li evito già da un bel po', sia nei prodotti a risciacquo che nelle creme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Athena, solo nei prodotti da risciacquo, per un problema di inquinamento ambientale.

      Elimina
  7. Quando leggo i tuoi articoli imparo davvero tante cose. Hai un'abilità di semplificare e raccontare i fatti in modo chiaro e obiettivo. Grazie!

    RispondiElimina
  8. Ciao! Il tuo post sulla pericolosità dei siliconi nei cosmetici è davvero interessante e ricco di particolari.
    Maryd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maryd , spero che da quanto ho scritto si evince che il formatore non ha definito questi due Siliconi " pericolosi" nei cosmetici !!!

      Elimina
  9. Ma io ancora non capisco perchè tutti demonizzano così tanto i siliconi :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ragioni sono diverse Mina e così complesse che è impossibile riassumere in un commento. Ma sto preparando un articolo proprio su questo aspetto!

      Elimina
  10. Finalmente! Io da anni evito più possibile molti siliconi in creme viso, siero, contorno occhi ma anche in prodotti che vanno risciacquati sia per viso che per capelli. Sono meno rigida sui prodotti corpo che però ne hanno in piccole quantità a fronte di ottimi (e abbondanti) attivi e sul make up.

    RispondiElimina
  11. Io evito i siliconi totalmente per skin care e capelli. Mi trovo molto meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo a Erica e Fede: La scelta consapevole è sacrosanta! Siamo per, fortuna, liberi di preferire cosmetici con o senza Silicon i, parabeni o quant'altro. Ma questa libertà non ci da il diritto di definire tali sostanze ( i siliconi) tossici o cancerogeni. Questo è il senso di quanto ho spiegato sopra.

      Elimina
  12. L'odio ai siliconi l'ho sempre visto come odio all'olio di palma XD Io, devo essere sincera, non ho mai controllato se una crema avesse o meno i siliconi, ci sono altre cose che rendono l'INCI orribile. Ottima la normativa, sono d'accordo che si debba pensare anche all'impatto ambientale, non solo alla tossicità sulla pelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleonora , il tuo riferimento alla questione " olio di palma" è più che puntuale!

      Elimina
  13. Mia mamma è molo interessata a questa materi :)

    RispondiElimina
  14. Da persona abbastanza ignorante in materia, ammetto che mi sono fatta trascinare dal "no ai siliconi che sono il male"...credevo che non permettessero alla pelle di traspirare correttamente occludendone i pori, ma da quel che leggo nel tuo post è proprio il contrario. E allora perchè tutto questo "odio" contro i siliconi?

    RispondiElimina
  15. Io non ho ancora ben capito perché i siliconi siano tanto odiati ahaha però con i tuoi post sto iniziando a capirne di più ahah

    RispondiElimina
  16. Usi un linguaggio facile, mi piace perchè così si riesce a comprendere bene questa materia dove sono proprio ignorante!
    Alessandra

    RispondiElimina
  17. Grazie per qst articolo!!1 :)

    RispondiElimina
  18. Vi ringrazio per L' attenzione che avete dedicato a questa informazione. ❤

    RispondiElimina
  19. Ecco, la questione dei siliconi è veramente delicata...non ero a conoscenza di questi divieti ad esempio, ci farò ancora più attenzione quando leggerò gli inci

    RispondiElimina
  20. È sempre super interessante leggere i tuoi articoli, non ero a conoscenza di questi divieti, di sicuro ora presteró maggior attenzione!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono molto graditi. Grazie Francesca.