domenica 16 dicembre 2018

Il manuale di cosmetologia Dalla dermocosmesi funzionale alla cosmeceutica di Umberto Borellini.

Il manuale di cosmetologia   

Dalla dermocosmesi funzionale alla cosmeceutica di Umberto Borellini.  

Il primo post della serie Ci piace ho deciso di dedicarlo non a caso ad un libro. 
Parto da una frase che l'autore del libro, il Prof Umberto Borellini, scrive sulla sua pagina Facebook citando Longanesi: Un uomo che legge ne vale due. 

Aggiungo, parafrasando non ricordo chi, chi si forma vale di più! Già, chi si forma, il valore della formazione, il valore aggiunto del sapere. Un sapere che oggi tutti crediamo di possedere, un conoscere che abbiamo sempre di più demandato alla comodità del web, dei social, del tutto e subito.
 Settembre, inizio anno formativo. Classi prime nei percorsi di formazione professionale  settore benessere. 
Entro in classe, mi presento: Sono la prof Esposito e in questi anni con me imparerete la cosmetologia. 
Osservo i volti ( ancora anonimi) di quelli che da ora in poi io chiamerò “ i miei ragazzi “. Colgo, a parte la timidezza, un po’ di smarrimento. Chiedo : Quando dico cosmetologia, cosa immaginate di imparare in questo percorso? Qualcuno azzarda una risposta. Studieremo i prodotti per il trucco prof... 
Annuisco e altri si associano, si prof anche secondo me, i cosmetici tipo il rossetto, il fondotinta, le creme.
Già, ma se io vi dicessi: il dentifricio, il deodorante sono cosmetici? Allora il dubbio aumenta, si, no, io non so, forse ma non credo... 
Quando, dopo la terza media, i mie ragazzi scelgono di formarsi come operatori del benessere in estetica o acconciatura, hanno certamente un bagaglio di conoscenze scolastiche nelle discipline che noi definiamo trasversali ( Storia, Geografia, Matematica, Italiano ecc...) Ciò che di nuovo trovano, invece sono le materie professionalizzanti, ovvero quelle competenze specifiche relative alla professione scelta. Non c’è da stupirsi se non conoscono il significato di cosmetologia, di tricologia, essendo per loro discipline completamente nuove.  
Questo discorso però vale anche per chi inizia questo percorso non in prima formazione bensì nei percorsi di qualificazione per adulti. 
Qui, nei percorsi per adulti la questione si complica, infatti se i ragazzi usciti dalle scuole medie, non hanno minimamente idea di ciò che siano queste materie, gli adulti no, loro sanno o meglio , credono di sapere. Dico, qui la cosa si complica, in quanto le informazioni che nella maggior parte dei casi si hanno, sono quelle che ci vengono trasmesse dai social, dalla pubblicità, dal marketing... 
È singolare ma vi assicuro che, in molte occasioni, le prime lezioni sono una sorta di “inquisizione”, una prova al superamento delle obiezioni! 
Si, provate! 
Se sui social ti fanno il lavaggio del cervello che ci sono ingredienti da evitare come la peste, poi ti arriva una, una come me che ti racconta una “storia diversa” tu che fai ci credi? No è ovvio. 
Non mi è mai capitato, confrontandomi con i miei colleghi, di sentire che qualcuno abbia messo in discussione la storia, la matematica, inglese, italiano o qualunque altra materia studiano i nostri ragazzi. Cosmetologia e tricologia si. 
Prof ma guardi che mio papà le ha usate le fiale anti caduta e le assicuro che i capelli si sono veramente allungati un pochino, lo ha detto anche la parrucchiera che glieli ha fatti vedere con il microscopio ( credo si riferisca alla trico camera).  
Ora, capirete che, ad avvalorare ciò che sostengo non basta il “ lo ha detto la prof per cui è così” ... 
Sacrosanto il “ mettere in discussione” quel sano sviluppare il senso critico nei confronti di chi ci dà un’ informazione ma, il passo successivo è documentarsi, approfondire, fare ricerche, verificare. 
Nel nostro settore, sul web si trova tutto ma veramente tutto se si vuole non conoscere, ma questa è un’altra storia...  
Qui parliamo di testi per lo studio, strumenti essenziali per formarci, acquisire conoscenze e competenze che faranno la differenza in un mondo sempre più distratto ma competitivo. E il sapere è, e rimane, l’unica arma che abbiamo per affermarci e distinguerci in un mare di approssimazione. 
Ed eccoci al ci piace. Cosa ci piace leggere e qui rispondo non solo ai miei ragazzi ma anche a tutti coloro che mi scrivono chiedendo quali testi del settore consultare, adottare a scuola, o semplicemente leggere per avere le idee più chiare.  

Il manuale di cosmetologia  Dalla dermocosmesi funzionale alla cosmeceutica di Umberto Borellini. 


Come primo Ci piace vi propongo  il new entry, fresco fresco di stampa. 
Un manuale che adotta un linguaggio semplice ed esaustivo e che, capitolo dopo capitolo, tocca tutti gli argomenti necessari per approcciare alla cosmetologia. Un libro che, da subito, ho proposto alle mie ragazze, future estetiste.  








Ma entriamo nel dettagli, il  manuale è diviso in tre parti. 




Nella prima parte con i suoi sei capitoli, si toccano le conoscenze fondamentali di questa disciplina, a partire dalla legislazione del cosmetico alla struttura della cute, sostanze funzionali e le forme cosmetiche senza tralasciare nozioni generali di chimica per arrivare alle classi delle materie prime e concludere con le sostanze che rendono specifico il cosmetico.   



La seconda parte del manuale entra nel vivo della cosmesi applicata. 
Si comincia con la detersione per arrivare man mano agli inestetismi, i trattamenti specifici per il corpo. Il capitolo dodici è dedicato alla tricologia ( vi consiglio di non trascurare questo argomento 😉)... 




Si arriva alla terza parte del manuale con le appendici che completano il manuale fornendo nozioni di microbiologia, schemi INCI e per finire appendice del Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sui prodotti cosmetici. 
Questo manuale Ci Piace 👍
Se avete domande o semplicemente volete lasciarmi la vostra opinione, vi aspetto sempre qui sotto, nei commenti!
Vi lascio  il link alla pagina FB del Prof.Umberto Borellini Cosmetologo 
Al prossimo Ci piace 
Francesca.                                      

9 commenti:

  1. Chi si forma vale di più!! Ecco il mio motto di oggi.
    (ottimo libro! Anche se non sono una futura estetista penso sia interessante per tutte)

    RispondiElimina
  2. Pur non essendo una professionista del settore devo dire che ho apprezzato molto questo tuo articolo. E' comunque utile approfondire le proprie conoscenze =)

    RispondiElimina
  3. credo che la conoscenza sia fondamentale per erogare un vero servizio

    RispondiElimina
  4. Sembra un manuale davvero utile, perfetto per formarsi e consolidare le conoscenze nel settore cosmetologia!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

    RispondiElimina
  5. Un manuale utilissimo a chi vuole formarsi e consolidare le proprie conoscenze in materia

    RispondiElimina
  6. un libro davvero molto utile, da consultare spessissimo

    RispondiElimina
  7. La formazione è importante e fa curriculum!

    RispondiElimina
  8. Ciao cara ho letto con piacere il tuo post davvero molto interessante.
    il tuo blog mi piace molto e mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi
    se ti va di ricambiare:
    angolodicatia.blogspot.com

    RispondiElimina

I vostri commenti sono molto graditi.